Seguici su

Philadelphia Eagles

La favola dei Philadelphia Eagles

  • 6’ di lettura

Carson Wentz ha lanciato 13 touchdown in sole 6 partite

In queste prime 6 giornate, contro ogni pronostico, in testa alla NFC ci sono i Philadelphia Eagles di Doug Pederson con un ottimo record di 5-1. L’unica sconfitta è arrivata contro i Chiefs trascinati da un clamoroso Kelce (e dal solito Hunt), per il resto 5 vittorie alcune nette altre col brivido. Il Segreto di questi Eagles sta nell’equilibrio tra i due reparti (aggiungerei anche un ottimo Special Team), l’attacco guidato da Wentz e la difesa guidata da Fletcher Cox (indisponibile per alcune partite). Iniziamo a parlare dell’attacco del Sophomore Carson Wentz.

Il QB sta giocando una stagione da MVP, ha lanciato 1584 yards (9 attacco su passaggi), 13 TD (al pari di gente come Rodgers e Brady), solo 3 intercetti il tutto condito con una percentuale di lancio del 61%. Wentz si è dimostrato efficiente anche sugli scramble con 32 corse e ben 133 yards. Sta sorprendendo in positivo anche l’attacco su corsa degli Eagles nonostante l’infortunio di Darren Sproles. Il maggior numero di portate è toccato al Campione del Mondo LeGarrette Blount, che dopo un inizio complicato è riuscito a correre quasi 400 yards (a una super media di 5.6) e 1 TD. Gli altri due RB che contribuiscono all’ottimo running game di Phila sono Smallwood (113 yards corse e 56 ricevute più un TD) e il rookie ex Wisconsin Corey Clement (71 yards e 1 TD).

(Grant Halverson/Getty Images)

La OL fatica un pò in Pass Protection (ben 16 sack concessi), mentre lavoro splendidamente in Run Blocking. In generale l’attacco su corsa degli Eagles è il quarto nella lega, mentre complessivamente gli Eagles sono terzi. Il pacchetto ricevitori è guidato dal forte TE Zach Ertz, che finalmente senza problemi fisici ha mostrato tutto il suo talento con 405 yards e 4 TD. Recuperato anche Nelson Agholor, che dopo aver droppato l’impossibile per 2 anni sta diventando sempre più importante per Wentz sul profondo (come dimostrano anche i 2 TD da oltre 50 yards). Infine la stella presa in Free Agency Alshown Jeffery, che faticando ha messo a segno 2 TD con 317 yards. In generale l’attacco per punti degli Eagles è il sesto della lega con 27.5 punti.

Se l’attacco gestisce ottimamente corse e lanci, la difesa non è da meno difendendo forte, soprattutto sulle corse. Sulle corse gli Eagles danno il meglio con appena 65.7 yards concesse (primi della lega), mentre la pass rush ha generato 14 sack. Leader dei sack è stato Brandon Graham con 4 sack, mentre la superstar Fletcher Cox è ferma a 2.5 (in 4 partite). Buono anche il lavoro dei LB, Kendricks con 36 tackle e 1 sack e Hicks con 28 tackle.

Nelson Agholor (AP)

La secondaria fatica un pò di più visto che Philadelphia concede bene 273.5 yards (29esima difesa della lega), ma in compenso sono arrivati 6 intercetti. Ottimo soprattutto l’impatto di Patrick Robinson che oltre a mettere a segno 2 intercetti sta facendo delle coverage spaventose (8 passaggi deviati). Gli Eagles si aspettano che anche il veterano Malcolm Jenkins metta a segno qualche intercetto, visto che è ancora a secco. Bisogna però fare delle annotazioni sulla difesa degli Eagles contro i passaggi, perchè è vero che concedono tante yards, ma nelle statistiche avanzate non sono messi male. Ad esempio concedono 7 yards per passaggio tentato (perfettamente in media con le altre squadre), mentre nella stessa statistica (ma ancora più avanzata) scendono a 6.6 yards.

Interessante notare anche il passer rating concesso ai QB, un 85.7 che li pone in 14esima posizione complessiva (difensivamente parlando). Inoltre sono arrivati ben 11 turnover, quarto posto a pari merito con i Packers. Ha fatto la differenza anche lo Special Team con i due ritornatori Kenjon Barner e Wendell che hanno spesso regalato buone posizioni di partenza, in generale gli Eagles partono in media dalle 28 yards. Oltre ai ritornatori, grandissimo contributo del Kicker Jake Elliott che subentrato dopo l’infortunio di Sturgis ha messo a segno 12 FG su 14, con ben 3 su 4 da oltre 50. Jake è diventato Re di Philadelphia per una sera, quando contro i Giants ha deciso la gara con un calcio allo scadere da 61 yards, non male per un rookie! Domenica arrivano a Philadelphia gli arrembanti Redskins in una sfida divisionale che promette scintille. Dovessero vincere, gli Eagles metterebbero un grosso mattoncino sulla division (Giants a picco e Cowboys invischiati in tribunali per via di Elliott). Aggiungiamo anche che in NFC non ci sono squadre schiacciasassi, per cui gli Eagles potrebbero addirittura provare il colpaccio del primo seed, d’altronde il motto degli Eagles è “Fly Eagles Fly”, per cui continuate a volare Aquile!

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più Philadelphia Eagles