Seguici su

New Orleans Saints

I Saints sognano con Brees

  • 5’ di lettura

Abbiamo parlato dei Falcons e del loro momento no dopo l’inizio da 3-0, possiamo tranquillamente dire che i Saints hanno fatto il percorso inverso rispetto ai rivali di division. Brees e compagni erano partiti con un pessimo 0-2 prima di infilare 5 successi fila, che attualmente significano primo posto nella NFC South.

I Grossi meriti vanno all’attacco trascinato dal solito Brees e dal running game, finalmente efficace. Il running game è cambiato soprattutto nelle ultime due giornate, dopo la trade che ha portato Adrian Peterson ai Cardinals. Peterson e i Saints non si sono mai piaciuti, ma resta il fatto che la presenza di un giocatore con lo status di Peterson creava qualche problema nello spogliatoio (a livello morale). L’addio ha dato nuova linfa a Mark Ingram e soprattutto uno spazio maggiore al rookie da Tennessee Alvin Kamara. Il primo dopo aver sofferto nelle prime 4 gare (tutte sotto le 60 yards e 0 TD realizzati) è esploso con due partite sopra le 100 yards e 4 TD realizzati complessivamente. Per quanto riguarda Kamara invece sono arrivate in totale dall’inizio della stagione 248 yards corse (con 2 TD) e ben 31 ricezioni per 257 yards (con un TD). Il futuro dei Saints dal punto di vista di backfield si promette luminoso.

Ingram (AP/Jeffrey Phelps)

Ai due va unito Drew Brees, veterano e leader della squadra, nonchè uno dei migliori QB della lega. Brees rimane come sempre al top e per ora ha lanciato 1951 yards con il 70.6% di percentuale lancio, con 11 TD e 4 intercetti. Grandissimo anche il lavoro svolto dalla OL che oltre ad aprire ottimi spazi per le corse, ha protetto benissimo “Breesus” con appena 7 sack incassati.

In generale l’attacco dei Saints è il sesto nella lega, sia per punti (27.3), sia per yards complessive (390.4) sia per yards passate di media (269.3).

Se l’attacco non è mai stato un problema (grazie a Brees e Payton), negli ultimi anni è sempre stata la difesa a non poter assicurare i successi, dimostrandosi un vero colabrodo. E qui bisogna fare i complimenti al coaching staff dei Saints che al draft ha pescato una vera e propria gemma. Stiamo parlando del CB da Ohio State, Marshon Lattimore, paragonato a Darrelle Revis. Lattimore in queste prime 7 giornate è già tra i migliori CB della lega e i numeri parlano per lui: 12 ricezioni concesse per 114 yards, appena un TD, 2 intercetti (uno ritornato in TD) e 7 passaggi difesi. Ah il rating verso di lui è di appena 50.2!

(AP/Jeffrey Phelps)

Bene anche il Safety Kenny Vaccaro che oltre ad essere il secondo miglior placcatore della squadra (38 tackle), ha messo a referto già 3 intercetti. Sul resto c’è ancora da lavorare anche se il talento c’è. La secondaria dei Saints concede circa 224 yards di media (17esimo dato della lega), ma 9 TD che mette New Orleans nelle prime 10 difese. Il Front Seven e la pass rush si basano invece sull’aggressivo Cameron Jordan, autore fino ad adesso di 5.5 sack, 2 fumble forzati, 1 intercetto e 1 TD. Il dato complessivo dei sack è di 19, con 3 messi a segno dal DE Okafor che si sta mettendo in luce.

Nei LB manca un vero leader ed il migliore è per ora l’ex Panthers AJ Klein con 37 tackle e 1 sack. In generale però la difesa dei Saints concede su corsa 120 yards, 21esima della lega. Per punti non è male il dato dei Saints che concedono 20.7 di media (ne segnano ricordiamo 27.3), perfettamente in media con il resto della lega. Ottimo invece il dato riguardante i turnover, ben 11 (9 intercetti e 2 fumble), inoltre una statistica approfondita mostra come i Saints siano la sesta squadra della lega a far terminare un drive avversario con un turnover.

Per poter sperare in qualcosa di più i Saints devono fare un ulteriore passo in avanti in difesa perchè ad oggi sono ancora troppo discontinui. La strada è sicuramente quella giusta, perchè al resto ci pensa l’attacco del fenomeno Brees.

Dovesse la difesa fare durante il resto della stagione quello step necessario, allora bisogna tenere d’occhio New Orleans poichè nell’equilibrio della NFC potrebbero salire in vetta e tornare in Paradiso!

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − dieci =

Di più New Orleans Saints