Seguici su

New Orleans Saints

I Saints umiliano Tampa Bay

  • 2’ di lettura

Non c’è partita al Super Dome di New Orleans, dove i Saints di Brees umiliano 30 a 10 i Buccaneers, orfani a metà gara di Jameis Wintson, che si fa male alla spalla ed è costretto a sedersi in panchina.

La partita inizia subito male per Tampa, che subisce un blocco di Punt riportato direttamente in touchdown da Hardee. L’attacco dei Buccaneers non riesce a rispondere al brutto colpo subito e la difesa di New Orleans ingabbia ogni azione d’attacco degli avversari. La partita prosegue su ritmi blandi, a tratti quasi noiosi, ma il giovane RB Alvin Kamara dà la scossa e segna uno splendido touchdown.

Brees in azione ((AP Photo/Gerald Herbert)

La pressione difensiva dei Saints è continua e costringe Wintson ad uscire dopo una botta alla spalla già dolorante, entra così il veterano Fitzpatrick e si spengono le speranze di rimonta della squadra della Florida. Nel secondo tempo il tandem Ingram-Kamara regala il touchdown che chiude definitivamente la partita.

Ginn segna ed esulta (AP Photo/Butch Dill)

Tampa prova a reagire ma Cameron Jordan e compagni bloccano ogni iniziativa avversaria. A chiudere la gara veramente ci pensa Brees che pesca Ted Ginn con una bomba da 36 yards.

Tampa esce super ridimensionata dopo le ultime due partite, mentre la città di New Orleans fa bene a sognare il Super Bowl.

MVP: Alvin Kamara, RB Saints, guadagna 152 yards e segna 2 TD.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più New Orleans Saints