Seguici su

Pittsburgh Steelers

Riflessioni sul grave infortunio di Shazier

  • 3’ di lettura

Come da tradizione il match tra Bengals e Steelers di lunedì notte è stato ricco di tensione con colpi molto duri che hanno portato a brutti infortuni e diverse squalifiche. La domanda che negli Stati Uniti si fanno in molti è:

Con quale spirito il telespettatore continua a guardare la partita? Come fanno i giocatori a proseguire il match dopo aver visto i compagni inermi a terra?

Andiamo per ordine, dopo 4 minuti di gioco il Linebacker di Pittsburgh Ryan Shazier tenta un placcaggio spettacolare sul Wide Receiver avversario Josh Malone, purtroppo però vista la grande velocità dell’azione Shazier sbaglia l’angolo d’impatto e finisce con il casco sulla schiena del giocatore, rimanendo bloccato dalla vita in giù in preda allo spavento per un dolore al centro della schiena.

Molti giocatori si sono raccolti in preghiera e qualcuno ha addirittura versato lacrime, tutti consapevoli che il giovane e fenomenale Shazier sta rischiando la paralisi. Poi però una volta uscito dal campo in barella, le due squadre sono state costrette a riprendere il gioco come se nulla fosse, tornando a darsele di santa ragione per il resto del match.

A farne le spese sono stati specialmente Vontaze Burfict, distrutto da un blocco durissimo di Smith Schuster che gli ha causato una commozione cerebrale e ha portato alla squalifica del ricevitore di Pittsburgh, ed Antonio Brown che sul Touchdown ha preso un colpo devastante da un Safety molto fisico come Iloka, anch’egli squalificato per la prossima partita.

Come abbiamo sempre detto i colpi duri fanno parte del football, i colpi sporchi anche ma è giusto che vadano puniti, davanti a tragedie sportive come l’infortunio di Ryan Shazier però è normale ognuno di noi si fermi a riflettere sui rischi di questo meraviglioso sport, rimanendo consapevoli insieme ai giocatori ed agli addetti ai lavori che nella NFL vige una regola al di sopra di tutto: “The Show Must Go On”.

Dunque la vera questione è: il football americano è stato rivoluzionato in favore della sicurezza, ma basterà? In America la NFL è come una religione ma è uno sport destinato a morire? Ci ritroveremo un football fatto solo di passaggi? Tra 50 anni la NFL sarà simile al flag football? Vi lasciamo con queste domande…

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + tredici =

Di più Pittsburgh Steelers