Seguici su

San Francisco 49ers

Strana aria a San Francisco, è Jimmy G mania

Nella baia c'è una strana euforia

  • 4’ di lettura

C’è un motivo per cui una montagna umana di quasi 2m x 143 kg e 11 stagioni all’attivo in NFL dovrebbe trotterellare per ore felice e spensierato come un bambino nella superficie del campo del Levi’s Stadium subito dopo la fine di una partita?

“IL FOOTBALL È DI NUOVO DIVERTENTE” ha affermato con entusiasmo Joe Staley, storico Left Tackle dei 49ers.

Nessuno meglio di lui poteva esprimere in maniera chiara l’aria che si respira oggi attorno l’ambiente di San Francisco. Proprio lui, che ha vissuto sulla sua pelle questi anni di alti e bassi nella baia californiana.

“Il merito? Jimmy Garoppolo!” ha continuato il numero 74.

Ed il suo pensiero, è quello di chiunque segue la storica franchigia rosso-oro.

I “Niners”, che in pochi anni sono passati dal contendersi il Super Bowl XLVII al loro peggior record di sempre 2 vittorie e 14 sconfitte la scorsa stagione, hanno speso la maggior parte dell’inizio di quest’anno nel combattere per la prima scelta assoluta del Draft 2018, perdendo le prime 9 partite di fila.

Ora la squadra ha drasticamente cambiato il trend e sembra inarrestabile. Lo dimostra quello che è successo domenica scorsa! Con una prestazione al di là di ogni previsione, si sono aggiudicati la sfida contro i temuti Jaguars, mettendo a segno 44 punti contro la difesa più solida della lega. Nessuno quest’anno ci era riuscito prima!

I fans, i giocatori, il coaching staff ed il Front Office sono tutti euforici.

Il General Manager John Lynch e l’Head Coach Kyle Shanahan, entrambi arrivati questa off-season dopo la rivoluzione dell’ organizzazione precedente, ora sembrerebbero aver a disposizione una squadra decisamente più competitiva rispetto alle aspettative di tutti.

Hanno saputo dimostrare di prendere buone decisioni, dal Draft al roster finale, puntando molto sui giovani. Questi “rookies” stanno ripagando, con prestazioni molto buone. Reuben Foster e Adrian Colbert in difesa sono indispensabili. Trent Taylor, Matt Breida e George Kittle hanno dato un’enorme contributo in attacco.

Ma la cosa più importante che sono riusciti a fare in poco tempo, seguendo la nuova filosofia “Brick by Brick” della società, è stata l’impresa di trovare finalmente il tanto ricercato Franchise Quarterback su cui costruire l’avvenire: Jimmy G.

In 4 partite ai 49ers, oltre ad essersi aggiudicato 4 vittorie di fila, Garoppolo ha superato il record NFL del maggior numero di yards in passaggi come starters in una nuova squadra (1250 yd), fino a domenica detenuto da un certo Kurt Warner (1217y) nel 1999.

“Difficile spiegarvi a parole quanto sta rendendo migliore chiunque gli stia attorno” esclama ai microfoni l’HC Shanahan “Ci ha completamente stregati, peccato la stagione stia per finire!”

Con le premesse di una organizzazione che sembrerebbe essere funzionale e di un 26enne così tanto promettente, i niners hanno già ammortizzato la delusione della quarta esclusione di fila ai playoff, concentrandosi già sulla prossima stagione con tutte le migliori speranze.

È l’effetto della Jimmy G. mania!

Averlo in squadra cambia completamente i piani del team, con pochissime occasioni a disposizione ha già incrementato il livello del gruppo. I 49ers sembrano pronti a godersi un orizzonte luminoso!

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − quattro =

Di più San Francisco 49ers