Seguici su

NEWS NFL

Divisional Round: Top & Flop

Scopri i migliori e i peggiori del Divisional

  • 2’ di lettura

TOP 1: STEFON DIGGS, WR VIKINGS
Diggs rimane un rebus irrisolto per la secondaria dei Saints, che spesso hanno concesso il campo all’emergente fenomeno di Minnesota. A tempo scaduto è sua la firma dell’incredibile vittoria dei Vikings con un Touchdown da 61 Yard, che aggiunge alle 76 Yard conquistate in precedenza esprimono la sua grande serata.

TOP 2: TOM BRADY, QB PATRIOTS
Brady gioca una partita perfetta contro i Tennessee Titans, il veterano dei Patriots legge sempre la difesa guidata dal grande Dick LeBeau e guadagna 337 Yard e passando per 3 Touchdown. L’attacco di New England sembra una macchina perfetta in mano sua, avere a che fare con Brady in Postseason si rivela ancora una volta un brutto affare.

TOP 3: LEONARD FOURNETTE, RB JAGUARS
Fournette conquista Pittsburgh per la seconda volta in questa stagione, correndo per 109 Yard e segna addirittura 3 Touchdown, indirizzando da subito il match nella direzione dei Jaguars. Il promettente Rookie ha mostrato grande carattere anche nei playoff, vediamo se riuscirà a dominare anche domenica contro New England.


? FLOP 1: STEVE SARKISIAN, OC FALCONS
Con l’MVP in carica, Julio Jones, Mohamed Sanu e due Running Back come Freeman e Coleman il coordinatore offensivo dei Falcons Sarkisian è riuscito a segnare solo 10 punti, che hanno costretto Atlanta ad alzare bandiera bianca. L’attacco atomico di Atlanta non è più lo stesso dallo scorso anno, ma un rendimento così basso non è perdonabile ai Playoff.

? FLOP 2: DERRICK HENRY, RB TITANS
Henry non ripete contro New England, il Running Back dei Titans risente in maniera negativa della perdita di Conklin e corre per solo 28 Yard. Il giovane Henry ha talento da vendere, per fare il salto definitivo tra i grandi ha bisogno di più costanza nei big match.

? FLOP 3: JUJU SMITH-SCHUSTER, WR STEELERS
Smith-Schuster incappa in una giornata no contro Jacksonville, con Brown e Bryant accoppiati con Ramsey e Bouye era chiamato lui al grande exploit ma la difesa dei Jags concede solo 5 Yard in 3 ricezioni al Rookie di Pittsburgh. Dopo l’ottima stagione Juju chiude l’anno con una partita no, siamo sicuri che il prossimo anno saprà rifarsi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − 5 =

Di più NEWS NFL