Seguici su

Jacksonville Jaguars

Jaguars, non si placano le polemiche sull’arbitraggio

Dente avvelenato dei Jaguars verso la crew arbitrale

  • 3’ di lettura

Sono passati due giorni ma le polemiche per l’arbitraggio di Patriots-Jaguars non si placano. Ovviamente sono i giaguari ad avere il dente avvelenato nei confronti della crew arbitrale.

Jacksonville sostiene di essere stata sfavorita dagli arbitri per alcune penalità un po’ troppo generose, che sommate avrebbero regalato ai Patriots ben 98 yards.

Però la chiamata più controversa e discussa è stata quella sul Fumble di Lewis, forzato e poi recuperato da Myles Jack, quando il punteggio era di 20 a 10 in favore di Jacksonville.

Clete Blakeman, il capo arbitri di Jaguars-Patriots

Ma cosa è successo?

Vediamo nel dettaglio cosa è successo e per quale motivo questa azione avrebbe pesato tantissimo sul punteggio finale.

Brady passa la palla ad Amendola spostato verso destra, il Running Back finta la corsa e poi ribalta il campo con un lancio per Lewis, che ha campo libero davanti a sé e si invola sulla fascia sinistra. Il Linebacker dei Jaguars Myles Jack metto a segno uno Strip tackle (placcaggio con fumble), facendo perdere il possesso dell’ovale a Lewis prima del contatto col terreno.

A questo punto Jack recupera il pallone e si invola verso il paradiso con una prateria davanti a sé, ma qui succede il fattaccio: gli arbitri fischiano la fine dell’azione.

Jack arrabbiato e allo stesso tempo incredulo si ferma, secondo gli arbitri non ci sono dubbi, l’azione è morta perché Lewis in caduta avrebbe toccato il Linebacker dei Jaguars fermano lì la giocata.

Cosa prevede il regolamento NFL?

Dunque secondo le regole della NFL ogni cambio di possesso va rivisto con la prova tv dagli arbitri, che infatti dopo qualche istante davanti al monitor confermano il Fumble.

Ma il vero problema dov’è? Gli arbitri non stavano verificando se Jack potesse ritornare il pallone o meno, stavano solo controllando se il fumble fosse avvenuto prima che Lewis toccasse con il ginocchio per terra.

Myles Jack si dispera dopo il fumble (AP/David J. Phillip)

Gi arbitri hanno sbagliato?

Una volta che gli arbitri fischiano il gioco è morto e questo non cambia, anche se il replay indica il contrario.

La cosa non finisce qui però, perché nei fotogrammi dell’azione in questione Lewis non tocca mai Jack, il che avrebbe permesso a Jacksonville di segnare facilmente altri 6 punti riportando l’ovale in End Zone.

Dunque l’errore arbitrale c’è stato, perchè Jack poteva ritornare il pallone, ma la vera falla (se così si può chiamare), sta nel regolamento che impedisce agli arbitri di rimediare all’errore sul campo.

C’è anche da dire che parliamo di chiamate al limite, si parla di centimetri, che in azione veloce e concitate possono sfuggire. Insomma sbagliare è umano, perseverare è diabolico.

5 Commenti

5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più Jacksonville Jaguars