Seguici su

Cleveland Browns

Il nuovo volto dei Cleveland Browns

Landry, Taylor, Hyde e Randall: il mercato dei Browns è partito

  • 8’ di lettura

Come ogni anno nei giorni pre-Free Agency e pre-Draft, non si fa altro che parlare dei Cleveland Browns capaci di scatenarsi con trade sorprendenti, ricchi di spazio salariale e di scelte altissime al Draft.

Ma la vera domanda è: il problema principale dei Browns è davvero il Quarterback?

Ormai ogni anno ne scelgono uno al Draft, che poi debutta e delude le aspettative dei tifosi. Il punto è che i Browns continuano ad aspettare il Salvatore (travestito da QB), ma non sembrano mai convinti di ciò che fanno.

Dal 1992 soltanto una volta Cleveland ha avuto il QB capace di giocare 16 partite su 16 (Tim Couch nel 2001), per il resto hanno sempre giocato più QB durante la stagione (quest’anno Kizer ha giocato 15 partite).

Volendo ridurre il campione agli ultimi 4 anni, Cleveland ha avuto 9 QB Titolari: Brian Hoyer (13 partite), Josh Mccown (11 partite), Johnny Manziel (8 partite), Robert Griffin (5 partite), Austin Davis (2 partite), Connor Shaw (1 partita), Cody Kessler (8 partite), Kevin Hogan (1 partita) e DeShone Kizer (15 partite).

Per cui ritornando alla domanda iniziale siamo sicuri che a questa squadra serva davvero un QB dopo averne testati così tanti?

Forse dovrebbero semplicemente smettere di investire continuamente sui QB, o comunque dare tempo ad almeno un QB di svilupparsi e di migliorare giocando più stagioni, prendendo come esempio i Jaguars.

Questi ultimi nonostante Blake Bortles (uno dei peggiori QB della lega), sono riusciti ad arrivare alle finali di conference sfiorando il Super Bowl, ma anche i campioni di Philadelphia hanno vinto il titolo con giocatore che + tutto tranne che un franchise QB (Nick Foles).

Potremmo citare anche i Vikings nelle squadre “vincenti” (finale di conference anche loro) con un QB normale. La realtà che di QB capaci di cambiare un’intera squadra ce ne sono veramente pochi ed è inutile ostinarsi nel cambiare una continuazione, sarebbe meglio investire in altri reparti per poi concentrarsi sul QB, se questo è veramente troppo scarso.

Dopo questo preambolo sulla situazione Quarterback, vediamo che trade hanno fatto i Browns e quante possibilità hanno di migliorare la squadra.

• il WR Jarvis Landry arrivato da Miami per un 4 giro 2018 e un 7 giro 2019
• il QB Tyrod Taylor arrivato da Buffalo per un 3 giro 2018
• il CB Demarius Randall, un 4 giro 2018, 5 giro 2018 dai Packers per il QB Deshone Kizer, 4 giro 2018, 5 giro 2018
• il 3 giro 2019 dai Patriots per il DT Danny Shelton e un 5 giro.

E arriva nelle ultime ore anche il RB Carlos Hyde dai 49ers.

I Browns hanno liquidato l’ennesimo QB (Kizer) per prenderne un altro più esperto dai Bills (Taylor), sicuramente non un fenomeno, ma un QB in grado di portare ai playoff Buffalo.

La star dei Miami Dolphins Jarvis Landry è sicuramente un upgrade ed andrà a formare con Josh Gordon una bella coppia di WR dal talento mostruoso, ma anche di teste calde. Il CB Randall è un ottimo starter, giovane e capace di 32 passaggi difesi e 10 intercetti in 3 anni.

Infine la trade per Danny Shelton è l’ennesima dimostrazione di primo giro buttato, si unisce a gente come: Justin Gilbert, Johnny Manziel, Barkevious Mingo, Brandon Weeden, Trent Richardson ecc.

L’attacco ne esce rinforzato visto che il parco WR sembra di assoluta qualità, con il trio Gordon-Landry-Coleman, quest’ultimo senza problemi fisici ha mostrato grandi capacità (soprattutto di big play).

Taylor rappresenta un QB capace di garantire una buona produzione offensiva ed è protetto da una delle migliori OL della lega (da migliorare sicuramente il lato destro). Anche il TE David Njoku è uno dei più promettenti della lega e può rappresentare una minaccia. L’attacco è stato l’ultimo della NFL lo scorso anno, ma anche la difesa ha fatto abbastanza male.

La star Jamie Collins ha passato più tempo in infermeria che in campo, mentre la prima scelta Myles Garrett non ha inciso come ci si attendeva. C’è bisogno assolutamente di rinforzi nella zona interna del Front Seven, soprattutto dopo aver scaricato Shelton.

Il sogno si chiama Muhammad Wilkerson, ma altri nomi interessanti sono Sheldon Richardson, Bennie Logan e Dontari Poe. Il Cap dei Browns è enorme visto che ci sono ben 77 milioni liberi, Cleveland deve assolutamente firmare uno dei 4 DT disponibili.

All’esterno i Browns si affideranno al già citato Garrett, a Emmanuel Ogbah e a Carl Nassib, servirà probabilmente prendere qualche altro pass rusher ma il talento a disposizione è alto. Il reparto LB possiede due placcatori da oltre 100 placcaggi: Christian Kirksey e Joe Schoebert.

Serve la leadership di Jamie Collins per essere davvero competitivi in questo reparto. La secondaria è un tasto dolente: Jason Mccourty e Randall sono due buoni CB, ma nessuno dei due è una superstar, mentre il S Jabrill Peppers ancora non si è ambientato ma ha talento. Difficile che i Browns riescano ad arrivare al CB Trumaine Johnson, mentre Malcolm Butler potrebbe essere accessibile.

I Buchi più grossi del roster sono in particolare 3: Running Back, Free Safety e Defensive Tackle, in parte minore anche il CB e il RT. Se per il DT come abbiamo detto la strada più accessibile è la Free Agency, le altre due devono essere sanate al draft e il modo per farlo c’è. I Browns hanno a disposizione ben 2 scelte in top 5, più altri 3 secondi giri con in generale ben 4 scelte in 35 scelte.

Il nome più in voga per la 1 è il RB Saquon Barkley, che alla combine ha dato spettacolo e i Browns hanno già una linea poderosa per favorire le corse del prodotto di Penn State.

L’ispirazione in questo caso sono Cowboys e Jaguars, che grazie alle scelte di Elliott e Fournette hanno cambiato le loro squadre. La 4 scelta invece potrebbe essere utilizzata per riempire il buco nel reparto Free Safety con la superstar da Alabama, Minkah Fitzpatrick.

Un altro nome per lo stesso reparto può essere Derwin James da Florida State. Per quanto riguarda le need di OL (RT in particolare) e CB, ci sono le 3 scelta al secondo giro. 31 sconfitte in 32 partite, Marwin Lewis deve iniziare a sfruttare questo talento a disposizione visto che ormai le scuse stanno finendo.

Non è possibile che i Browns siano l’unica squadra a non sfruttare mai alcun primo giro e a trovare tutti i bust del primo giro. I Browns penseranno a riempire i loro buchi a roster o a prendere l’ennesimo QB da bruciare? La prima scelta assoluta sarà Saquon Barkley o Sam Darnold? Cleveland…a voi la scelta!

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 2 =

Di più Cleveland Browns