Seguici su

Minnesota Vikings

Morto Tony Sparano: era affetto da cardiopatia arteriosclerotica

Il coach della linea d'attacco dei Vikings muore a 56 anni per problemi cardiaci

  • 2’ di lettura

Si è spento all’età di 56 anni l’Offensive Line coach dei Vikings, Tony Sparano.

Il medico legale della contea di Hennepin ha rivelato che il coach dei Vikings soffriva di una grave malattia al cuore: la cardiopatia arteriosclerotica.

Nella giornata di giovedì aveva accusato alcuni dolori al petto che avevano fatto preoccupare i familiari optando dunque per un ricovero per eseguire tutti gli accertamenti del caso. Dopo il responso negativo, i medici d’accordo con lo stesso Coach Sparano lo avevano dimesso.

È stato l’allenatore dei Miami Dolphins nel novembre 2008. Da lì numerosi successi lo hanno portato a vincere l’AFC East alla sua prima stagione. Nel 2014 è stato allenatore degli Oakland Raiders.

Dal 2016 era diventato l’allenatore della linea d’attacco dei Minnesota Vikings.

A comunicare la triste notizia è stata proprio la franchigia del Minnesota:

“I nostri cuori sono con Janet e la sua famiglia mentre piangiamo la scomparsa di Tony. Era un uomo appassionato e motivato che si preoccupava profondamente della sua famiglia, e soprattutto amava passare il tempo con i suoi nipoti. Mancherà a tutta l’organizzazione dei Vikings” scrivono in una nota i proprietari Mark e Zygi Wilf.

Sparano, che aveva iniziato la sua carriera nella NFL con i Browns nel 1999, si apprestava ad iniziare la sua terza stagione con i Vikings.

Dopo diversi incarichi con più squadre della NFL, i Dolphins lo avevano ingaggiato come Head Coach nel 2008 in seguito ad una Regular Season chiusa con il record di 1-15.

Guidò la franchigia di Miami la stagione successiva ad un record di 11-5 e al primo posto nella AFC East. L’unica, negli ultimi 15 anni, a non essere stata vinta dai Patriots.

Il General Manager dei Vikings lo ha ricordato cosi: “Sono veramente senza parole. Tony ha adorato il football e i suoi giocatori, ma soprattutto è stato un uomo di grande fede che ha fatto tesoro della sua famiglia.Il mio cuore è con la famiglia Soprano. Come organizzazione li sosterremo in qualsiasi modo possibile”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 3 =

Di più Minnesota Vikings