Seguici su

Dallas Cowboys

Cowboys choc: Travis Frederick ha una rara malattia neurologica

Al centro dei Dallas Cowboys è stata diagnosticata una malattia che danneggia il sistema nervoso

  • 1’ di lettura

Stop a tempo indeterminato e carriera a rischio, ecco il clamoroso responso dei medici dei Cowboys, riguardante il ventisettenne Travis Frederick.

Il capitano della Linea d’attacco di Dallas dovrà stare fermo dai campi per un bel po’, causa una rara patologia, chiamata sindrome di Guillain-Barré, una neuropatia che in alcuni casi porta alla paralisi e alla morte.

Travis Frederick (AP)

La sindrome di Guillain-Barré si presenta in diverse forme, da casi più lievi che vengono curati rapidamente a quelli più gravi che durano mesi.

Ma che cos’è la sindrome di Guillain-Barré?

Con sindrome di Guillain-Barré in realtà si indica un gruppo eterogeneo di neuropatie rare dei nervi periferici, che si manifestano con debolezza muscolare e formicolii, dapprima alle gambe ma col tempo i sintomi possono estendersi alla parte superiore del corpo coinvolgendo i muscoli della respirazione, della testa e del collo fino alla paralisi.

Travis Frederick (AP)

Lo staff medico dei Cowboys e Frederick sono ottimisti riguardo al suo rientro, dal momento che la malattia è stata diagnosticata precocemente, anche se non c’è ancora un calendario per il ritorno del giocatore.

Forza Frederick, vincerai anche questa partita!

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 2 =

Di più Dallas Cowboys