Seguici su

New York Jets

Sam Darnold, l’esordio da sogno e un talento tutto da scoprire

Esordio col botto per i Jets: la grande prestazione di Sam Darnold piega i favoritissimi Detroit Lions

  • 5’ di lettura

Provate per un attimo ad immaginare il momento: stai per giocare da titolare in una squadra NFL per la prima volta. Il sogno che coltivi fin da bambino questa volta è lì, da toccare con mano.

Sai di essere il più giovane QB titolare alla prima gara della stagione dal 1950 (ovvero, sostanzialmente, di sempre). Il primo QB a esordire in un Monday Night. Hai la fiducia della squadra, questo è positivo, ma ciò significa anche portare il peso della responsabilità.

Te lo hanno fatto capire senza mezzi termini quando il tuo rivale di Preseason è stato fatto scendere dal bus e… grazie arrivederci. In più giochi a New York, dove anche una foglia che cade fa più rumore che altrove.

Sam Darnold (AP)

Hai tutti questi pensieri in testa mentre indossi il casco entri nel tunnel e ti avvii al centro del campo nel frastuono del Ford Field. Guardi il polsino, indichi lo schema ai compagni e ti metti in posizione. Osservi. Urli. Prendi la palla in mano. Uomini vestiti di blu si avvicinano minacciosi.

Allora scarti di lato, alzi gli occhi e lanci. Come hai fatto mille volte. Solo che questa volta vale di più. Molto di più. È il tuo primo lancio da QB titolare nella Lega dei Campioni…

Ed è un Pick-Six, per dirla in gergo. Un intercetto che viene riportato direttamente in touchdown.

Sipario.

Il primo atto della storia si chiude qui. Con il fiato sospeso di chi non può credere a quello che è successo. Il futuro è tutto da scrivere, certo; le statistiche si modificheranno fino alla tua ultima partita; ma il primo lancio da professionista rimarrà per sempre un errore. Pure piuttosto brutto.

Però c’è ancora un secondo atto da vivere. Indietro non si torna, e anche se andare avanti fa paura, non ci sono alternative. In fondo anche un grandissimo come Brett Favre (e Jameis Winstoniniziò la sua carriera con un intercetto.

Sam Darnold (AP)

Così, la seconda parte dell’esordio di Darnold riscrive la favola! Anzi, paradossalmente, l’errore clamoroso del primo lancio rende tutto quello che viene dopo ancora più bello. Perché dimostra che c’è stata una reazione, emotiva più che sportiva.

Lo hanno capito i compagni per primi, perché al di là dell’esordio del quarterback rookie che si è preso i titoli, è la difesa dei Jets ad aver dominato la partita. Lo ha capito lo stesso Darnold, la cui faccia sorridente a fine gara portava su di sé i segni della gioia insieme a quelli dello “scampato pericolo”. Lo hanno capito i tifosi, che sono abituati da un po’ a vedere gente che sbaglia, e che per questo apprezzano ancora di più chi subito dopo aver sbagliato si rialza.

Il buon Sam si è rialzato, su questo non ci sono dubbi. Prima della fine del primo quarto guida un drive più che onesto, che si chiude con la corsa in touchdown di Crowell.

Tre possessi più tardi arriva il primo touchdown su lancio. E che lancio! 41 yards per la spettacolare presa di Anderson. Con gli uomini di linea che festeggiano il rookie con fare quasi paterno.

Sam Darnold (AP)

È uno degli episodi decisivi, che indirizza una partita dove i Lions non fanno nulla per raddrizzarla. Difesa e Special Team dei Jets dominano; il running game macina yards in sicurezza e il braccio di Darnold si scioglie ancora di più. Fino a quando dalla shotgun parte il lancio da 21 yards per il redivivo Enunwa. Touchdown numero 2: mai nessun QB esordiente in maglia Jets ne aveva lanciato più di uno.

Alla fine le statistiche racconteranno di 16 lanci completati su 21 per 198 yards e due touchdown. Il tabellone indicherà l’inaspettato punteggio di 48 a 17 per i Jets, che portano a casa la prima vittoria esterna all’esordio stagionale dal 2009.

Ma i numeri contano solo fino a un certo punto, in una serata iniziata con un disastro e finita con una storia da raccontare ai nipotini.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più New York Jets