Seguici su

Rubriche NFL

Helmet rule: com’è andato il primo turno con la nuova regola sui placcaggi?

In quante partite è stata fischiata la nuova Helmet Rules? In quali episodi ha messo in difficoltà agli arbitri e dove non ha funzionato?

  • 3’ di lettura

Tanto rumore per nulla.

Doveva rovinare per sempre l’essenza del football americano, invece la nuova Helmet Rule è stata fischiata una sola volta in 16 partite.

Il 27 marzo 2018 il Competition Committee della NFL (l’organo che introduce i cambiamenti al regolamento) annunciava la nuova regola sui placcagi, subito denominata Helmet Rule perché proibisce di iniziare il contatto di un placcaggio abbassando la testa e colpendo con la parte superiore del casco.

Una decisione che si mormora sia arrivata in risposta al drammatico infortunio subito da Ryan Shazier. L’articolo 8 prevede una penalità di 15 yards e il primo down automatico e l’espulsione del giocatore a discrezione degli arbitri.

Valanga di Flag durante l’estate

Immediatamente si è alzato il coro di proteste da giocatori (specialmente difensori) e allenatori: i primi lamentavano un eccessivo favoreggiamento dell’attacco, mentre gli allenatori avrebbero dovuto insegnare le basi di una nuova tecnica di placcaggio.

Tra gli oppositori più vocali il cornerback dei 49ers Richard Sherman e Harrison Smith, safety dei Vikings. Altri invece hanno minimizzato il cambiamento, come il linebacker dei Seahawks Bobby Wagner e il coach dei Patriots Bill Belichick.

La paura dei puristi del gioco si è subito avverata nelle prime due settimane di preseason, con ben 51 flag per fallo da Helmet Rule. Nonostante nella realtà si stia parlando di solo 1.55 flag a partita, le critiche al regolamento hanno costretto la NFL a modificare l’articolo 8, stabilendo il 22 agosto che i contatti accidentali o involontari non costituiscono fallo.

Nelle seguenti due settimane di preseason la media è scesa a 0.625 flag a partita, con solo 20 fischi per contatti irregolari con il casco.

Tanto rumore per nulla

Il tormentone dell’estate arriva quindi alla prova del fuoco della prima settimana di Regular Season, ma durante la Week 1 c’è stata una sola flag per contatto illegale con il casco: fischiata al safety di Kansas City Ron Parker.

Mentre l’espulsione di Shawn Williams per su Andrew Luck è stata sanzionata ufficialmente per unnecessary roughness”, nonostante l’uso evidente del casco.

Probabilmente, come spesso succede, gli arbitri hanno usato la preseason per far abituare tutti alla novità, mandando un messaggio che stabilisce dei limiti, lasciando invece il palcoscenico ai giocatori nelle partite che contano.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più Rubriche NFL