Seguici su

NEWS NFL

NFL: i migliori e i peggiori della quarta giornata

Top e Flop: chi sono stati i migliori e i peggiori della quarta giornata di campionato?

  • 2’ di lettura

✅ TOP 1: MITCHELL TRUBISKY, QB BEARS

Trubiski è il grande protagonista della Week 4 dopo aver guidato i Bears ad una netta vittoria sui Buccaneers. Il Quarterback al secondo anno lancia per 354 Yds e ben sei Touchdown, cinque dei quali nel primo tempo. Sembra ormai chiaro che coloro che fischiarono Trubiski dopo la scelta al Draft si siano ricreduti sul giovane Franchise Quarterback di Chicago.

✅ TOP 2: EZEKIEL ELLIOTT, RB COWBOYS

Elliott torna a dominare contro Detroit, il fortissimo Running Back di Dallas spacca la partita guadagnando 230 Yds complessive e segnando un Touchdown. Se l’inizio di Prescott non è dei migliori Dallas può continuare ad affidarsi al prodotto di Ohio State.

✅ TOP 3: COOPER KUPP, WR RAMS

Kupp sta diventando una certezza a Los Angeles, riuscendo a stabilirsi come il target principale di Goff. Contro la forte difesa di Minnesota riceve 9 palloni per 162 Yds e 2 TD, risultando inarrestabile e decisivo.


? FLOP 1: RYAN TANNEHILL, QB DOLPHINS

Tannehill ed i Dolphins si spiaggiano in Massachusetts, il Quarterback degli imbattuti Dolphins è inerme davanti alla zoppicante difesa dei Patriots che gli concede solo 100 Yds su passaggio intercettando il Quarterback una volta. Miami ha bisogno del miglior Tannehill per poter sognare ancora.

? FLOP 2: FRANK REICH, HC COLTS

La sua inspiegabile decisione in Overtime costa la partita contro i rivali dei Texans ai Colts. Giocarsi un quarto Down a 30 secondi dal termine del supplementare è stata una decisione folle che ha dato il tempo ai Texans di avanzare in territorio nemico e di uscire vincitori dal confronto.

? FLOP 3: DEMARYUS THOMAS, WR BRONCOS

Che fine ha fatto l’inarrestabile Wide Receiver ammirato con Peyton Manning? Thomas sembra ormai lontano dalla Superstar degli anni passati, complice una chimica ancora in costruzione con Keenum. Contro Kansas City riceve appena quattro palloni per 24 Yds, ma soprattutto non si connette con Keenum per la giocata che nel finale poteva regalare la vittoria a Denver.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + 10 =

Di più NEWS NFL