Seguici su

Draft NFL

NFL Draft 2019: la guida ai migliori prospetti

Profili, statistiche e curiosità: tutto quello che c'è da sapere sui miglior talenti del prossimo Draft NFL

  • 14’ di lettura

A pochi giorni dal Draft NFL 2019, è giunto il momento di tracciare i profili dei migliori talenti disponibili.

Da Kyler Murray a Nick Bosa, passando per Quinnen Williams al chiacchieratissimo D.K Metcalf: quali sono i rookie più interessanti che verrano selezionati a Nashville? La classe del 2019, fortemente all’insegna della difesa, si prepara a regalare sorprese. Chi sceglieranno i Cardinals con la prima scelta? Quale sarà il primo QB ad essere draftato? Chi sarà la rivelazione?

Ecco i migliori giocatori secondo la nostra redazione:


Attaccanti


Kyler Murray

  • Ruolo: Quarterback
  • College: Oklahoma
  • Altezza: 178 cm
  • Peso: 88 kg
  • 40 Yds Dash: non effettuata
  • Panca Piana: non effettuata

Kyler Murray ha dimostrato a tutti di essere un vero talento nonostante l’altezza, davvero al limite per la NFL. Il vincitore dell’Heisman Trophy 2018 mostra doti da illusionista sul campo e una vera abilità nei lanci in corsa. Molti scout lo vedono come un connubio tra Russell Wilson e Patrick Mahomes, non proprio due quarterback qualunque, anche se preoccupa la sua tenuta fisica nel Football dei Pro viste le misure. Sarà quasi certamente il primo QB ad essere chiamato.


Dwayne Haskins

  • Ruolo: Quarterback
  • College: Ohio State
  • Altezza: 191 cm
  • Peso: 99 kg
  • 40 Yds Dash: 5,04 secondi
  • Panca Piana: non effettuata

Dwayne Haskins è un quarterback dotato di una notevole precisione. Non ama rischiare e commette pochissimi errori. Una delle sue principali doti è la capacità di saper leggere con attenzione le difese, grazie anche ad un rapido ed accurato rilascio. Il prodotto di Ohio State però non ha grande mobilità e soffre molto la pressione. Dopo Kyler Murray dovrebbe essere il QB più ambito.


Drew Lock

  • Ruolo: Quarterback
  • College: Missouri
  • Altezza: 193 cm
  • Peso: 103 kg
  • 40 Yds Dash: 4,69 secondi
  • Panca Piana: non effettuata

Lock è il classico “Mid-to-Late” First Round prospect che nel giusto sistema potrebbe diventare un giocatore di tutto rispetto. Fisico perfetto per giocare come quarterback, Lock ha dimostrato di poter effettuare con successo qualsiasi tipo di lancio grazie ad un braccio davvero potente ed un’innata capacità di leggere le difese. Pecca però un po’ in precisione, fattore che potrebbe diventare un enorme difetto tra i pro.


Kyler Murray (AP)


TJ Hockenson

  •  Ruolo: Tight End
  •  College: Iowa
  •  Altezza: 196 cm
  •  Peso: 113 kg
  •  40 Yds Dash: 4,7 secondi
  •  Panca Piana: 17 ripetizioni

Hockenson è uno dei giocatori più completi dell’imminente Draft. Ha una corporatura piuttosto imponente ed è dotato di mani eccelse. Il suo raggio di cattura è vastissimo, e tecnicamente è egregio. Crea separazione con la sua esplosività e, una volta ricevuto, placcarlo diventa un’impresa. In fase di bloccaggio poi è magnifico. Hockenson è esente da difetti e potrebbe addirittura essere selezionato tra i primi 10.


AJ Brown

  •  Ruolo: Wide Receiver
  •  College: Mississippi
  •  Altezza: 183 cm
  •  Peso: 102 kg
  •  40 Yds Dash: 4,49 secondi
  •  Panca Piana: 19 ripetizioni

Brown, come il compagno di squadra DK Metcalf, è tra i migliori wide receiver che questo Draft ha da offrirci. È la sua produzione a parlare per lui: AJ è un mix di tecnica, precisione nell’eseguire le tracce, fisico e atletismo che lo rendono una spina nel fianco per i defensive back. Se vogliamo trovare un punto debole possiamo notare come abbia faticato contro alcuni cornerback più aggressivi, il che lo pone meglio nella posizione di slot che sull’esterno in NFL.


D.K. Metcalf

  •  Ruolo: Wide Receiver
  •  College: Mississippi
  •  Altezza: 193 cm
  •  Peso: 102 kg
  •  40 Yds Dash: 4,33 secondi
  •  Panca Piana: 27 ripetizioni

Metcalf è uno degli atleti più attesi del Draft 2019. Ha un fisico statuario, con atletismo, esplosività e velocità fuori dal comune. Potrebbe diventare uno dei bersagli più ricercati in End Zone grazie alla sua prestanza fisica. Le mani destano però preoccupazione, visto che lascia cadere qualche pallone di troppo. Metcalf fa gola a molte squadre e non dovrebbe andare oltre la 20esima scelta.


Metcalf (AP)


Josh Jacobs

  •  Ruolo: Running Back
  •  College: Alabama
  •  Altezza: 178 cm
  •  Peso: 98 kg
  •  40 Yds Dash: non effettuata
  •  Panca Piana: non effettuata

Josh Jacobs si presenta a questo Draft con lo status di top running back della classe. Il talento di Alabama possiede tutte le caratteristiche per essere un Three Down Back. Il vero punto di domanda è sulla sua velocità di punta, infatti dopo aver superato le prime due linee difensive: molti pensano che nonostante l’esplosività sul breve, Jacobs non abbia quel quid in più per seminare anche i defensive back.


Jonah Williams

  •  Ruolo: Offensive Tackle
  •  College: Alabama
  •  Altezza: 196 cm
  •  Peso: 136 kg
  •  40 Yds Dash: 5,12 secondi
  •  Panca Piana: 23 ripetizioni

Williams è uno dei migliori OT del Draft. Riesce a dominare sui difensori avversari grazie a uno splendido gioco di gambe e alle sue mani, con cui esegue dei blocchi davvero devastanti. In Run Blocking dà il meglio. L’OT di Alabama manca di dimensioni e lunghezza ideali per fare il LT. Anche la forza è modesta, ma nonostante ciò, Williams dovrebbe essere il primo OL ad essere selezionato.


 Jawaan Taylor

  •  Ruolo: Offensive Tackle
  •  College: Florida
  •  Altezza: 196 cm
  •  Peso: 141 kg
  •  40 Yds Dash: non effettuata
  •  Panca Piana: 24 ripetizioni

Jawaan Taylor è uno dei migliori prospetti nel ruolo chiave di left tackle in questo Draft. Dotato di un fisico perfetto per il ruolo: agilità e forza. Secondo molti sarà un solidissimo giovane sul quale costruire una linea d’attacco efficiente. Taylor deve comunque migliorare nell’uso delle mani per poter diventare un giocatore davvero interessante.


Jonah Williams (AP)


Difensori


Quinnen Williams

  •  Ruolo: Defensive Tackle
  •  College: Alabama
  •  Altezza: 191 cm
  •  Peso: 137 kg
  •  40 Yds Dash: 4,83 secondi
  •  Panca Piana: non effettuata

Quinnen Williams è il miglior Defensive Tackle disponibile in questo Draft. Non sono in pochi a vederlo addirittura in lizza per esser scelto con la prima pick assoluta. Il prodotto di Alabama è distruttivo per forza, velocità e tecnica. Anche nella NFL sarà difficile contenerlo per un solo lineman. Unico punto interrogativo è sul fisico, secondo alcuni scout, Williams dovrebbe potenziare ulteriormente la parte superiore del corpo per sopraffare gli avversari anche con il bull rush.


Nick Bosa

  •  Ruolo: Defensive End
  •  College: Ohio State
  •  Altezza: 193 cm
  •  Peso: 120 kg
  •  40 Yds Dash: 4,79 secondi
  •  Panca Piana: 29 ripetizioni

Il fratello del grande Joey sembra voler mantenere altissimo il livello di talento della famiglia Bosa. Nick possiede forza bruta e tecnica per diventare un incubo di tutti i quarterback avversari. Il fisico di certo non gli manca, e secondo molti potrebbe diventare col passare degli anni uno dei migliori defensive end della Lega. L’infortunio che però lo ha tenuto lontano dai campi per quasi tutta la stagione potrebbe rivelarsi un punto a suo sfavore.


Ed Oliver

  •  Ruolo: Defensive Tackle
  •  College: Houston
  •  Altezza: 188 cm
  •  Peso: 130 kg
  •  4o Yds Dash: non effettuata
  •  Panca Piana: 32 ripetizioni

Ed Oliver è senza alcun dubbio un talento incredibile da schierare nel cuore della linea difensiva. La sua rapidità in partenza dai blocchi è impressionante, così come la sua capacità di lettura dell’azione e la sua tecnica. Il problema è dato dal suo fisico: tante squadre pensano che Oliver sia troppo leggero per reggere il confronto con le guardie ed i centri presenti nella NFL.


Nick Bosa (AP)


Josh Allen

  •  Ruolo: Edge Rusher
  •  College: Kentucky
  •  Altezza: 196 cm
  •  Peso: 117 kg
  •  40 Yds Dash: 4,63 secondi
  •  Panca Piana: 28 ripetizioni

Allen è uno degli atleti più “spaventosi” di questo Draft. Fisco e atletismo a dir poco pazzesco. Nella pass rush è molto aggressivo e non smette mai di spingere finché non arriva al QB. A ciò aggiunge la rara capacità di coprire i TE nei giochi di passaggio. I difetti sono piccolezze tecniche: migliorare il gioco di mani e difesa contro le corse. Uscirà sicuramente in Top 10.


Montez Sweat

  •  Ruolo: Defensive End
  •  College: Mississippi State
  •  Altezza: 198 cm
  •  Peso: 111 kg
  •  40 Yds Dash: 4,41 secondi
  •  Panca Piana: 21 ripetizioni

Con un’apertura alare stupefacente, Sweat è un “mostro” atleticamente parlando. Grazie ad un primo passo esplosivo, prende facilmente vantaggio sugli OL avversari e arriva rapidamente al QB. È un placcatore duro e aggressivo. Il DE deve mettere ancora un po’ di massa e aumentare la varietà del gioco di mani. In un Draft pieno di DE dominanti, Sweat si candida a essere uno dei primi selezionati.


Brian Burns

  •  Ruolo: Defensive End
  •  College: Florida State
  •  Altezza: 196 cm
  •  Peso: 106 kg
  •  40 Yds Dash: 4,53 secondi
  •  Panca Piana: non effettuata

Burns è uno dei pass rusher più tecnici della classe 2019. Ha un “parco mosse” molto diversificato, e possiede un pazzesco primo passo. Utilizza tantissimo le mani per crearsi un vantaggio e non molla finchè l’azione non è finita. La preoccupazione su Burns riguarda la forza, ancora inferiore rispetto allo standard NFL. Difficilmente però il DE sarà fuori dalla Top 15.


Montez Sweat (AP)


Rashaan Gary

  •  Ruolo: Defensive End
  •  College: Michigan
  •  Altezza: 193 cm
  •  Peso: 125 kg
  •  40 Yds Dash: 4,58 secondi
  •  Panca Piana: 26 ripetizioni

Gary è uno dei prospetti più controversi di questo Draft: dimensioni, atletismo e forza da vero fenomeno fanno di lui un potenziale “crack” anche tra i professionisti, ma la mancanza di tecnica in pass rush preoccupa e non poco. Gary sembra essere un edge defender incredibile contro le corse, ma tutto da formare per quanto riguarda la caccia al QB.


Devin Bush

  •  Ruolo: Linebacker
  •  College: Michigan
  •  Altezza: 180 cm
  •  Peso: 106 kg
  •  40 Yds Dash: 4,43 secondi
  •  Panca Piana: 21 ripetizioni

Bush è il prototipo del linebacker moderno: fisico un po’ al di sotto degli standard, ma velocità di pensiero ed atletismo fuori dal comune fanno sì che riesca a difendere in maniera eccellente sia contro le corse che in “coverage”. Il giovane prodotto di Michigan potrebbe fare la differenza nel cuore della difesa se riuscirà a migliorare le doti di diagnostica dell’azione, evitando il confronto fisico con i più pesanti linemen.


Devin White

  •  Ruolo: Linebacker
  •  College: LSU
  •  Altezza: 185 cm
  •  Peso: 108 kg
  •  40 Yds Dash: 4,42 secondi
  •  Panca Piana: 22 ripetizioni

Devin White è uno dei migliori LB di questo Draft. La sua velocità è spaventosa per il ruolo, e a ciò unisce uno straordinario atletismo. Utilizza tantissimo la sua fisicità, e nei placcaggi è particolarmente aggressivo. A volte è invece troppo passivo e finisce lontano dall’azione. Deve migliorare la tecnica di placcaggio e soprattutto le abilità in copertura. White è un giocatore da Top 15.


Brian Burns (AP)


Byron Murphy

  •  Ruolo: Cornerback
  •  College: Washington
  •  Altezza: 180 cm
  •  Peso: 82 kg
  •  40 Yds Dash: 4,55 secondi
  •  Panca Piana: 14 ripetizioni

Murphy è un CB molto istintivo, dotato di una notevole intelligenza. Possiede rapidità, agilità e reattività, grazie alle quali riesce a impedire diversi passaggi. La sua qualità migliore è l’attitudine all’intercetto. Le debolezze sono l’altezza e i mezzi atletici inferiori a quelli che dovrebbe un CB1. La sua velocità desta un po’ di preoccupazione e gli costerà un paio di posizioni in questo Draft.


Greedy Williams

  •  Ruolo: Cornerback
  •  College: LSU
  •  Altezza: 190 cm
  •  Peso: 83 kg
  •  40 Yds Dash: 4,37 secondi
  •  Panca Piana: non effettuata

Greedy combina una grande velocità a delle braccia lunghe, più un notevole atletismo. È un CB che ha ottima affinità con la palla, grazie soprattutto alla sua “lunghezza” e al suo istinto. Williams sa riconoscere le finte dei WR e soprattutto tiene sempre gli occhi fissi sul QB. In run support è totalmente inutile e questo suo punto debole potrebbe farlo scendere di qualche gradino per i GM.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 + sei =

Di più Draft NFL