Seguici su

Draft NFL

NFL Draft 2019: le scelte della terza notte

L'edizione del Draft NFL 2019 è finita, anche l'ultima serata è stata un turbinio di emozioni

  • 4’ di lettura

La terza e ultima giornata del Draft 2019 è arrivata per regalarci innumerevoli colpi di scena.

Come nelle altre due serate, i primi a scegliere sono i Cardinals, che regalano un altro target a Murray con l’aggiunta di Hakeem Butler. I Bengals selezionano il QB Ryan Finley, potenziale backup di Andy Dalton. New Orleans chiama il S Chauncey Gardner-Johnson, per i Saints solo 5 scelte in tutto il Draft.

I Giants, dopo Baker al primo giro, puntano su un altro CB: Julian Love. Il punter Mitch Wishnowsky è il primo “specialista” selezionato e vola in California dai 49ers. Washington pesca il RB Bryce Love, capace di correre oltre 2000 yards 2 anni fa.

Oakland si concentra sulla difesa con il DE Maxx Crosby e il CB Isaiah Johnson, contrariamente ai Bears che spendono la loro seconda scelta su un altro attaccante: il WR Riley Ridley.

Puntano sui RB sia Ravens che Steelers: Hill ai primi e Snell ai secondi (dovrebbe fare il backup di Conner). Interessante presa dei Patriots che selezionano il QB da Auburn Jarrett Stidham, sarà veramente lui l’erede di Tom Brady?

Cincinnati torna a rinforzare la linea d’attacco: selezionata la guardia Michael Jordan. L’ultima chiamata del quarto giro spetta agli Eagles che spingono sul DE Shareef Miller.



Il S Deionte Thompson, inizialmente pronosticato al secondo giro, è il primo chiamato al quinto giro sempre ad opera dei Cardinals. Tampa, dopo la terribile scelta di Aguayo al secondo giro di qualche anno fa, torna su un Kicker: Matt Gay da Utah.

Cleveland continua a scegliere in difesa: LB da Alabama Mack Wilson. Rinforzano la secondaria i Cowboys con la selezione del CB Michael Jackson. Patriots e Browns scelgono gli specialisti Jake Bailey (Punter) e Austin Seibert (Kicker).

I Chargers optano per il QB Easton Stick in arrivo da North Dakota State, mentre i Titans preferiscono un OLB: D’andre Walker. Infine verso la fine del quinto giro giunge il momento del CB Jordan Miller, redatto dai Falcons.

Nel sesto giro i Jaguars virano sul QB Gardner Minshew, mentre i Bills spendono finalmente una scelta sulla secondaria con Jaquan Johnson. I Broncos con la loro ultima scelta del Draft pescano il WR Juwann Winfree che resterà in Colorado.

Detroit rinforza l’attacco con il WR Fulgham e il RB Ty Johnson, in mezzo ai due c’è il CB Hollman che si trasferisce in Wisconsin dai Packers. Anche Texans e Jets si concentrano sulla secondaria con Crawford che vola in Texas e Austin a New York.



Il QB Trace McSorley di Penn State diventa il backup di Lamar Jackson in quel di Baltimore; mentre Miami punta su Isaiah Prince, OT da Ohio State,  per aumentare la protezione a Rosen. Sul finire del sesto giro tocca ancora ai RB: Travis Homer si accasa ai Seahawks, invece Darwin Thompson va ai Chiefs di Mahomes.

I Vikings selezionano ben 4 giocatori al settimo giro, tra cui il Long Snapper da Air Force Austin Cutting. Carolina vede nel WR Terry Godwin un possibile nuovo target per Cam Newton. Indianapolis dopo un Draft praticamente votato tutto sulla difesa, decide di irrobustire la OL con l’OT Barton e il C Patterson.
Infine i Rams rinforzano la difesa con il S Scott e l’ILB Allen, mentre “Mr Irrilevant 2019” è il TE Caleb Wilson scelto dagli Arizona Cardinals.

Il Draft 2019 si chiude tra le tante sorprese, adesso starà alle squadre sfruttare il talento scelto e vedremo nei prossimi anni chi avrà effettivamente vinto questa edizione del Draft NFL.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 + 19 =

Di più Draft NFL