Seguici su

Tampa Bay Buccaneers

Shaquil Barrett sta distruggendo quarterback e record

L'OLB dei Buccaneers sta disputando una stagione senza precedenti. Dopo 4 giornate di campionato è lui l’MVP difensivo?

  • 3’ di lettura

Un minuto e diciassette al termine del quarto quarto. Palla sulle 45, primo e lungo per i Rams. Los Angeles è alla ricerca del disperato pareggio. Goff chiama lo snap, Barrett parte con un timing perfetto, si libera con uno spin move della marcatura del RT Rob Havenstein e si immola contro il QB: sack, fumble, palla recuperata da Suh, touchdown Buccaneers. 

Come direbbero in America: “Big time play, big time player”. Shaquil Barrett nell’ultima azione contro i Rams ha dato prova del suo incredibile stato di forma, dimostrando quanto sia diventato decisivo per Tampa Bay. L’OLB ex Broncos è l’MVP difensivo di questa prima fase del campionato?

Von Miller ci aveva visto lungo: “Se giocasse in un’altra squadra sarebbe un pass-rusher da 10 sack a stagione”. Nei 5 anni a Denver, dopo essere stato firmato come undrafted, Barrett ha potuto studiare da un vero e proprio maestro del mestiere. Ora ai Buccaneers si è preso finalmente la scena e sta mettendo in mostra i frutti del duro lavoro: “Ho appresso tutti i suoi insegnamenti, adesso ho l’opportunità io di giocarmi la mia chance”.

In queste prime settimane, l’ex Colorado State ha mostrato un’incredibile rapidità di piedi e un’altrettanta qualità nell’usare le mani. Ma ciò che più ha stupito è stata l’enorme dote nel saper partire con il tempismo giusto. Legge con estrema facilità gli attacchi, porta pressione costante e forza più turnover di chiunque altro (4, primo nella NFL).

Barrett sta abbattendo QB e distruggendo record con una facilità disarmante. Nessun difensore era mai riuscito a mettere a segno 9 sack e un intercetto dopo 4 giornate di campionato. Se dovesse continuare con questo ritmo, e i Bucs se lo augurano, il record assoluto di 22.5 sack in una stagione di Michael Strahan potrebbe presto crollare. “In questo momento solo il cielo è il limite”. 

Il classe 92 sta dimostrando di essere quel giocatore in grado di fare davvero la differenza. Nelle giornate 2 e 3, aveva letteralmente dominato per lunghi tratti (4 sack contro i Panthers, 3 contro i Giants), ma è nella vittoria sui Rams, in una partita ampiamente guidata dagli attacchi, che Barrett è salito in cattedra nel momento topico della gara, spegnendo di fatto i sogni di rimonta dei losangelini.

In una Division ricca di incertezza, per ovvi motivi, i Buccaneers sperano di poter dire finalmente la loro. Nella prossima giornata contro i Saints, potrebbero addirittura prendersi la vetta della NFC South. Sarà l’occasione perfetta per compiere il definitivo salto di qualità.

E se il LB non dovessero riuscire a guidare i suoi alla postseason, potrà sicuramente reclamare un contratto ben più ricco dei 4 milioni attuali. Shaquil ha ribaltato il mondo in pochi mesi: in estate aveva ricevuto offerte solo dai Bucs e dai Bengals, ora si è preso il palcoscenico della NFL a suon di sack. 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + nove =

Di più Tampa Bay Buccaneers