Seguici su

Draft NFL

NFL Draft 2020: le scelte della prima notte

I Cardinals piazzano il colpo Simmons, i Packers sorprendono con Love: le scelte della prima notte

  • 6’ di lettura

Come preventivato da quasi tutti, la prima chiamata assoluta di Cincinnati è stata Joe Burrow, Heisman Trophy in carica. I Bengals ripartono dal quarterback che ha infranto tutti i record del college e vinto il titolo NCAA 2020.

Per il secondo anno consecutivo la seconda scelta assoluta è un defensive end, l’esplosivo Chase Young da Ohio State. Il prodotto di Ohio Stato, che è nato in Maryland, a pochi km da Washington, era la scelta più logica che i Redskins potessero fare.

Prevedibile anche la terza scelta Jeffrey Okudah, sempre da Ohio State, che si accasa ai Detroit Lions. Il cornerback andrà a sostituire Darius Slay, finito durante questa free agency a Philadelphia.

Ci pensano i Giants a far saltare tutti i mock con la scelta di un offensive tackle, che si rivela essere Andrew Thomas da Georgia. Scelta importante di New York, che preferisce proteggere il giovane quarterback Daniel Jones invece di puntare su un difensore come Simmons.

È Tua Tagovailoa la quinta scelta che diventa il nuovo simbolo dei Miami Dolphins. Vedremo se il quarterback da Alabama riuscirà a risollevare la franchigia della Florida.

Inizia una nuova era anche a Los Angeles, sponda Chargers, che scelgono da Oregon Justin Herbert. Dopo l’addio di Rivers la scelta del quarterback era obbligata.


Dopo i quarterback è tempo dei difensori: Derrick Brown finisce a Carolina dove andrà a rinforzare la defensive line, i Cardinals selezionano invece il versatile e velocissimo linebacker Isaiah Simmons, mentre i Jaguars vanno a sostituire Ramsey con il cornerback dei Gators CJ Henderson.

Browns e Jets decidono di proteggere i propri quarterback con le scelte di uomini di linea: Jedrick Wills Jr. da Alabama finisce a Cleveland, Mekhi Becton da Louisville andrà a New York.

Gruden sorprende come al suo solito scegliendo il wide receiver Henry Ruggs III, preferendolo sia a Lamb che a Jeudy. I Buccaneers scelgono saggiamente di proteggere Brady con la scelta dell’offfensive tackle Tristan Wirfs. Per assicurarselo, Tampa ha operato la prima trade della serata, forse anche fin troppo conservativa.

I 49ers per l’ennesimo anno rinforzano ancora la defensive line con Javon Kinlaw. Denver giustamente sceglie il ricevitore Jerry Jeudy da Alabama per aumentare il raggio d’azione del quarterback Drew Lock.

A metà primo giro arriva la volta dei Falcons, che scelgono il cornerback AJ Terrell. Sono i Cowboys a selezionare lo specialista dei big play CeeDee Lamb di Oklahoma. Il wide receiver andrà a formare un trio di altissimo livello con Amari Cooper e Michael Gallup.

Miami, dopo aver preso Tua, decide di proteggerlo con l’offensive tackle Austin Jackson. Gruden sorprende per la seconda volta nella stessa serata con la presa del cornerback Damon Arnette, non esattamente un prospetto da primo giro.

Jacksonville, con la seconda scelta nel primo giro, si aggiudica il talentuoso pass rusher K’Lavon Chaisson, in arrivo dai campioni NCAA LSU. Philadelphia e Minnesota rinforzano l’attacco con gli innesti di due wide receiver, Jalen Reagor agli Eagles e Justin Jefferson ai Vikings.

Grande esultanza per i linebacker Kenneth Murray, che viene selezionato dai Chargers dopo la seconda trade della serata con i Patriots. Scelta poco intrigante invece quella dei Saints, che scelgono il centro Cesar Ruiz. Il prodotto da Michigan sarà impiegato quasi sicuramente come guardia.

Andrew Thomas


L’ennesimo wide receiver nel primo giro viene preso dai 49ers, che effettuano una trade con i Vikings per selezionare Brandon Aiyuk. Vedremo se il talento di Arizona State riuscirà a dare una svolta all’attacco di Jimmy Garoppolo.

Green Bay opera una trade con i Dolphins per il quarterback Jordan Love. Il prodotto di Utah State avrà qualche anno per crescere con calma dietro Rodgers, esattamente come egli fece con Favre.

Seahawks e Ravens rinforzano i reparti linebacker: Jordyn Brooks a Seattle, il campione NCAA Patrick Queen a Baltimora. I Titans continuano a investire sulla linea d’attacco con la scelta di Isaiah Wilson, mentre si accasa a Miami il cornerback Noah Igbinoghene. Dopo due scelte offensive, era giusto pensare alla difesa per i Phins.

Anche i Vikings vanno su un cornerback scegliendo Jeff Gladney, che dovrà sostituire Xavier Rhodes. Chiudono il primo giro i campioni in carica che rinforzano ulteriormente l’attacco con il running back Clyde Edwards-Helaire.

La prima serata del Draft NFL 2020 ha regalato dunque poche sorprese e sorriso particolarmente a wide receiver e offensive lineman. Patriots, Texans, Bears, Bills, Colts, Rams e Steelers non hanno ancora scelto in questo, e lo faranno solo nella seconda notte. Prospetti interessanti come Xavier McKinney, D’Andre Swift, AJ Epenesa, Laviska Shenault, Yetur Gross-Matos dovranno attendere ancora prima di scoprire la loro prossima squadra.

Si chiude così una serata davvero poco esaltante e decisamente noiosa.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più Draft NFL